News

11° Festival Organistico Internazionale

L'undicesima edizione del festival organistico internazionale di Arona vuole un po' tornare alle origini e al repertorio che più si addice all'organo Bardelli-Dell'Orto-Lanzini della collegiata. Dopo aver festeggiato insieme lo scorso anno il nostro decimo anniversario desideriamo continuare il nostro cammino proponendo alcuni dei compositori e delle opere per organo più significative del barocco europeo. Anche in questa edizione ci auguriamo di aver saputo coinvolgere i grandi nomi della scena concertistica internazionale, alcuni dei quali abbiamo il piacere di poter ospitare per la prima volta in Italia.

Leggi tutto...

Concerto per l'Immacolata Vergine bella

Sabato 5 settembre alle 21.00 in collegiata concerto del "Quartetto di liuti di Milano" organizzato dal Magazzeno storico verbanese. Le offerte raccolte saranno destinate al pagamento dei lavori di manutenzione cui è stato sottoposto negli scorsi mesi l'organo della collegiata.

Leggi tutto...

Itinerari organistici 2015

Inizierà con un insolito concerto per organo e chitarra classica presso la parrocchiale di Nebbiuno venerdì 14 agosto alle ore 21.00 il ricco calendario di concerti che proseguirà fino al 10 ottobre toccando molti centri del Novarese

Leggi tutto...

Sonata Organi > News > News del festival

11° Festival Organistico Internazionale

Il programma della nuova edizione del festival di Arona

11° Festival Organistico Internazionale
Arona 11 giugno – 2 luglio 2016

 

L'undicesima edizione del festival organistico internazionale di Arona, organizzata dall'associazione culturale Sonata Organi sotto la direzione artistica di Christian Tarabbia prenderà il via sabato 11 giugno con un concerto d'organo tenuto dal maestro altoatesino Leonhard Tutzer. Il festival proseguirà poi con altri tre appuntamenti a cadenza settimanale ogni sabato sera fino al 2 luglio. I concerti avranno inizio alle ore 21.15, saranno tutti ad ingresso libero e si terranno presso la collegiata di Santa Maria di Arona, dove è custodito l'organo Bardelli, Dell'Orto e Lanzini che lo scorso anno in occasione del trentesimo anniversario di costruzione è stato sottoposto a importanti lavori di manutenzione, pulitura e nuova intonazione.

Il programma dell'undicesimo festival organistico di Arona, dopo varie edizioni che hanno lasciato spazio anche alla letteratura romantica e ottocentesca segnerà un ritorno al barocco e al repertorio più congeniale per il quale è stato impostato il modello sonoro dell'organo della collegiata. Nei vari appuntamenti si potranno ascoltare composizioni di autori quali Scheidemann, Weckmann, Muffat, Lübeck, Böhm, Buxtehude, Tunder, Praetorius, Clérambaut e naturalmente un posto d'onore sarà riservato ai grandi capolavori di Johann Sebastian Bach.

In questa edizione troverà spazio anche una serata dedicata al repertorio per tromba e organo: il 2 luglio l'organista svizzero Adrien Pièce e il trombettista Alessio Molinaro proporranno anch'essi pagine barocche di Händel, Bach, Torelli, Walther, Viviani e Albinoni.

In occasione di ogni concerto come ormai da tradizione saranno distribuite ai presenti le guide redatte da Marino Mora, che arricchiranno l'ascolto con notizie storiche e aneddoti sugli autori e sui brani presentati dagli interpreti.

 

 

Programma dell'undicesimo Festival Organistico Internazionale di Arona

 

- Sabato 11 giugno. Il concerto di apertura vedrà l'esibizione di Leonhard Tutzer, che attualmente ricopre l'incarico di organista presso la Chiesa Evangelica di Bolzano. Dopo essersi diplomato in organo, si è specializzato per un decennio presso la "Hochschule für Musik und darstellende Kunst" di Vienna in organo con Alfred Mitterhofer (diploma con lode nel 1986), composizione con Thomas Christian David e in clavicembalo  con Gordon Murray (diploma con lode e premio d'onore del Ministero Austriaco delle Scienze nel 1991).

 

- Sabato 18 giugno. Per la seconda volta il nostro festival avrà il piacere di ospitare un organista russo. In questa occasione si esibirà Daniel Zaretsky, concertista di fama mondiale, vincitore di alcuni dei più prestigiosi concorsi organistici al mondo. Dal 2006 è professore del Dipartimento di Organo, Clavicembalo e Carillon della Facoltà di Lettere dell'Università St Petersburg State e dal 2011 è preside della Facoltà di Organo e Clavicembalo presso il St Petersburg State Rimsky - Korsakov Conservatoire. Al termine di questo concerto si terrà la serata “Bach e Bacco” presso l’adiacente cortile della canonica con degustazione di vini delle colline novaresi offerti dall’Azienda Vinicola Zanetta di Sizzano.

 

- Sabato 25 giugno. Protagonista del terzo concerto sarà l'organista olandese Henk de Vries. Formatosi brillantemente in Olanda e in Germania, come musicista di chiesa è stato nominato cantor e organista presso le chiese di Zuidbroek (organo Schnitger/Freytag del 1795) e di Zeerijp (organo mesotonico Faber del 1651).

Dal marzo 2016 è stato anche nominato organista per i servizi liturgici presso la Martinikerk di Groningen sull'importantissimo organo costruito da Arp Schniger.

 

- Sabato 2 luglio. Il festival si chiuderà con un concerto per tromba e organo tenuto dal giovane organista svizzero Adrien Pièce e dal trombettista Alessio Molinaro. Adrien Pièce si è recentemente diplomato a pieni voti presso la rinomata Schola Cantorum Basiliensis (Basilea) nelle classi di L.Ghielmi, J.-A. Bötticher e A. Marcon. Alessio molinaro, dopo essersi diplomato in tromba con G. Cassone presso il Conservatorio di Novara ha avuto una brillante carriera che lo ha visto esibirsi in importanti rasegne in italia e all'estero sia in qualità di solista che con ensemble strumentali.

Torna indietro